Posts tagged "guida turistica levanto"

Un weekend goloso? Levanto Walkingtour & Brunch!

 

Tutti i weekend, fino a metà Novembre vi viziamo!

Avrete la possibilità di abbinare alla vostra visita guidata di Levanto un delizioso brunch! Dopo una piacevole passeggiata lungo i carruggi e il centro storico di Levanto, vi aspetta un piacevole momento di relax e di gusto!

Un’occasione per scoprire la storia del borgo e per gustare alcuni prodotti tipici.

Vi aspetto!

 

Levanto: l’emozione inizia da qui!

La pista ciclabile Levanto – Bonassola – Framura: un percorso ricco d’emozioni

Per gli amanti della bicicletta, ma non delle grandi salite, Levanto offre da qualche anno ai suoi turisti un percorso unico nel suo genere. La vecchia linea ferroviaria che correva lungo la costa da Levanto a Framura e’ stata ripristinata e trasformata in una piacevole pista ciclo-pedonale. Circa 10 km di percorso totalmente pianeggiante collegano Levanto con Bonassola e Framura e permettono a locali e turisti di poter godere di viste spettacolari. Tra una galleria e l’altra si aprono scorci mozzafiato, spiagge incontaminate e piccole baie, ideali per un breve tuffo nel mare limpido di Liguria.

Un’occasione in piu’ per visitare Levanto, scoprire le sue bellezze artistiche e assaggiare naturalmente le sue specialita’ gastronomiche! Levanto e’ il luogo idelae per tutta la famiglia, divertimento per i piu’ piccoli, relax per i piu’ grandi.

Possibilita’ di tour di mezza giornata o giornata intera con visita a cantine o “corsi di cucina” per piccoli gruppi. Vi aspetto!

(video: Enzo Podesta')

 

Levanto, che vista!

Un grazie ad Enzo Podestà per il video e la foto spettacolare

Levanto è….

Una vacanza a Levanto vuol dire non solo mare e relax, ma scoprire anche una cittadina ricca di storia, cultura e tradizioni enogastronomiche.
Oggi mi voglio soffermare su un piatto tipico della cucina levante, che troverete solo in questa zona della Riviera di Levante: il “gattafin”.
Una ricetta unica nel suo genere che piace proprio a tutti, grandi e piccini ed è proprio vero che uno tira l’altro!
Per me sono un po’ come le madeleines di Proust, ogni volta che li mangio ritorno alla mia infanzia e alle giornate passate in cucina con mia nonna.
Ma cosa sono i “gattafin”? Si tratta di grossi ravioli ripieni di erbette spontanee preparati con la stessa procedura delle torte d’erbe, ma la ricotta è presente in quantità minore o del tutto assente, che poi vengono fritti in olio bollente.
Forse il termine deriva da “gattafura”, una parola trecentesca che indicava ricette in cui le verdure erano schiacciate da due strati di pasta. Si hanno notizie già in ricettari del ‘400 e del ‘500 e questi piatti venivano serviti ai ricchi signori dell’epoca.

Vi aspetto per una degustazione!!

GuideLiguria